Palazzo El Bahia

“L’hammam lo mettiamo vicino la moschea, le scuderie laggiù, vicino le stanze delle concubine.” “Signor Sultano le ragazze si lamenteranno della puzza.” “E allora mettiamo la moschea vicino l’harem.” “Ma poi si lamenteranno del rumore durante le preghiere.” “E allora facciamo altri giardini tutt’intorno e un’ampio corte per isolare le loro stanze.” “Ma poi saranno … Continue Reading

Merzouga

“Indossate tutti la sciarpa prima di salire sul dromedario perché la sabbia alzata dal vento vi può far male al viso.” Immagino già mille spilli che mi pungono la pelle ripetutamente, schiaffi di vento accompagnati da una miriade di minuscoli chicchi di sabbia che martoriano le mie guance. Poi salgo sul dromedario. Andiamo così lenti … Continue Reading

Ait-Ben-Haddou

É incredibile quanti posti affascinanti esistano su questo pianeta. Sono al cospetto di uno dei nove siti marocchini Patrimonio dell’Umanità. Edificato nel 1600, questo piccolo paese arroccato su un dolce promontorio tra il fiume Ounila (oggi quel che ne rimane è l’ampio letto) e le ruvide montagne d’Atlante. Luogo strategico per chi, provenendo da Sud, … Continue Reading

Volubilis

Scendo dal minibus e mi sgranchisco le gambe. Poco lontano da dove abbiamo parcheggiato ci sono un gruppo di cagnolini davvero belli. “Guarda che dolci! Ehi piccolino vieni qui!” “Non li chiamare! Non vedi che sono malati?” “Ma cosa dici! Sono adorabili, guarda che musetti.” “Stanne lontana non li toccare hanno le pulci!” “Ma figurati! … Continue Reading

Giardini Majorelle

Immagino la conversazione tra Yves Saint Laurent e Pierre Bergé alla fine degli anni Settanta. “A’ Pierì viè un po’ a vede’ sto giardino. Che dici entriamo? Sta pieno pieno de piante! Guarda là che cactus enormi!” “Ancora co sta fissa dei cactus? Te ne ho comprati ‘na ventina e so’ tutti morti.” “Nun fa’ il cafone, … Continue Reading

Chefchaouen

Sono mesi ormai che, al supermercato, acquisto vaschette di mirtilli provenienti dal Marocco poi, vengo in Marocco, e non ne trovo nemmeno uno. “Tu” Ho bisogno di comprare dei mirtilli e Google mi suggerisce la traduzione del piccolo frutto nero, si dice ‘tu’. Adesso…considerando che ‘buon appetito’ in arabo si traduce con: ‘atamanaa lai wajbatan shahiatan’…direi … Continue Reading

Concerie di Chouara

“No vabbè ragazzi guardate quello là!” “Ma chi?” “Quello!” “Dove?” “Ma come dove? Quello laggiù vicino alla ringhiera.” “Quello con la maglia gialla?” “Ma no! Quello con la maglietta nera. Lo vedi?” “Quello con i pantaloncini?” “Ma noooo! Ragazzi ma siete cecati? Quello con la t-shirt nera e i pantaloni bianchi che sta appoggiato alla … Continue Reading