Biblioteca Reale di Torino

Per un attimo mi metto nei panni di un reale. Sono gli anni Trenta del 1800 e Carlo Alberto di Savoia decide di arricchire la biblioteca del palazzo con volumi acquistati in giro per l’Europa. Trasferisce così nelle sale, già ricche di antichi libri, degli acquisti formidabili fatti durante i suoi tour: codici miniati, preziosi … Continue Reading

Mercato delle Pulci

Un tempo il mercato delle pulci di Firenze si svolgeva nella bella Piazza dei Ciompi, una miriade di banchi sommersi da una gran confusione di oggetti, anziani dalle voci più alte di qualche decibel che parlottavano tra loro commentando qualche notizia di prima pagina o le partite della domenica, berci di richiamo per potenziali acquirenti, … Continue Reading

Museo di Antropologia Criminale Cesare Lombroso

Nella seconda metà del 1800 Cesare Lombroso iniziò a studiare la fisiognomica, gettando le basi per teorie pseudoscientifiche che portavano avanti l’idea di una correlazione tra la fisicità di un individuo ed il suo temperamento. Nel libro ‘L’uomo delinquente‘ ritroviamo le teorie più accreditate (all’epoca) di un legame tra la forma del volto e l’indole … Continue Reading

Reggia di Venaria

Una donna scavalca i due ragazzi accucciati a terra sfiorando col piede la macchina fotografica appoggiata su di un piccolo treppiedi. “Signora dove sta andando si fermi!” La donna non risponde e fa qualche passo avanti. “Signoraaaa!” dice con voce grossa uno del gruppo. “I limoniii” mi viene da sussurrare mentre faccio capolino tra la … Continue Reading

Poppi

“Che ce l’hai un gratta e vince te?” Come dimenticare l’esilarante scena del film de il ciclone. Proprio qui a Poppi, in Piazza Amerighi, ritroviamo la farmacia di Isabella (la compagna di Selvaggia) e in Via Battisi il negozio del fruttivendolo Nello (che però ha chiuso). Attraverso la piazza e mi viene una malsana voglia di entrare … Continue Reading

Giardino dei semplici

Lo zoo delle piante, è come considero in maniera tenera l’orto botanico. Solitamente trovo armonia e distensione mentre passeggio tra colori, profumi e silenzio. Non c’è altro posto più accogliente di un giardino, di un prato in fiore, di un bosco. Non c’è altro luogo al mondo che non faccia sentire le persone in compagnia … Continue Reading

Volterra

Dovrebbe essere obbligatorio girarla in abiti medievali. L’antica città, fondata dagli etruschi, conserva ancora molte opere architettoniche dell’epoca e, insieme all’anfiteatro romano, il centralissimo Palazzo dei Priori del 1200 (il più antico di tutta la Toscana) e ad un centro storico medievale così ben conservato, poterlo attraversare in costumi d’epoca donerebbe un’atmosfera ancor più magica. … Continue Reading

Museo Nazionale del Cinema

Parafrasando il titolo dell’horror uscito nel 1974 direi…non aprite quella torre! Ok va bene, la Mole Antonelliana è il simbolo di Torino. Della città è sicuramente la costruzione più conosciuta, nonostante i palazzi reali, le gallerie e le residenze storiche, se trovassimo il disegnino della Mole sulla settimana enigmistica sapremmo tutti che si tratta della … Continue Reading

Piazzale Michelangelo

Piazzale Michelangelo, per tutti i’ piazzale. Ci vollero 18 buoi per trasportare una copia del David fino in cima alla collina. Era il 1873 e da quel giorno  milioni di piccioni si sono appoggiati sulla sua testa (il più delle volte per defecare), miliardi di persone hanno ammirato il suo fondoschiena e  54385 albe, ed … Continue Reading

Castello di Miramare

‘Vide ‘o mare quant’è bello, spira tanto sentimento…’ Nel 1905 il tenore Mario Massa prestò la voce per la prima incisione della canzone ‘Torna a Surriento’. Ma qui non siamo nella Penisola Sorrentina bensì sulla costa più a Nord d’Italia, quella triestina. Il nome (di una banalità imbarazzante), gli venne assegnato dallo stesso proprietario ed è … Continue Reading