Storia senza Morale

Mi sono svegliata alle 05.40 con la voglia di gelato al caffè e limone.  Ho avuto molteplici perdite di bava durante tutta la mattina. Pensavo al cono limone e caffè e zac! piccole goccioline trasparenti e vischiose scivolavano ai lati della bocca.  Un paio di volte ho fatto in tempo a risucchiarle.  Farlo produce un … Continue Reading

Hollywood Walk of Fame

I due marciapiedi più famosi del mondo. Parcheggio poco distante e mi avvicino con l’entusiasmo nel cuore e un passo così felpato da fare invidia a Lupin. “Non ho l’abito lungo, mi faranno passare lo stesso?” penso mentre mi sistemo la camicia nei jeans. “E i tacchi?!” Guardo in basso e noto che la scarpa … Continue Reading

Yaroslavl

Prendo un battello per scivolare indisturbata sul Volga. La giornata di sole me lo permette rendendo gradevole l’escursione. Il tour sul fiume mi consente di vedere la città da un’altra prospettiva ed è come star seduti davanti ad una finestra sul mondo. La barca si allontana sempre di più dal centro. Si vedono in lontananza … Continue Reading

Intervista con Andrea Cabassi

Leggo volentieri i libri scritti da viaggiatori che raccontano le loro imprese e, recentemente, mi sono imbattuta in un titolo che definirei accattivante: “Permettimi d’insistere”. Un piccolo volume che racchiude la storia di Andrea, un ragazzo in cerca di un cambiamento, desideroso di costruirsi un futuro diverso. In poco più di un centinaio di pagine, … Continue Reading

Città del Vaticano

Non sono riuscita a trovare nemmeno un maritozzo con la panna. Ma andiamo! Come dire che vado a Napoli e nessun bar ha le sfogliatelle. Cammino a testa ingiù con il broncio e le braccia ciondoloni che sobbalzano controvoglia avanti e indietro. Ci sono un sacco di piccoli oggetti incastrati tra i sanpietrini: un centesimo … Continue Reading

Bergen

Amo la Norvegia. Fossi in grado di dedicarle una canzone, scriverei per lei una dolce melodia, consumerei le corde vocali gridando il mio amore. Sono quegli incontri che ti cambiano il battito del cuore, quei luoghi che rimango impressi nella memoria in ogni dettaglio, come se la mente riuscisse a fotografare ogni centimetro ed ogni … Continue Reading

Padova

Mettiamo subito in chiaro un punto. Non sono riuscita a vedere il teatro anatomico di Palazzo Bo perché gli orari inseriti sul sito non corrispondevano alla realtà e per questo mi sono dispiaciuta, anzi no, direi offesa, per la frequente mancanza di aggiornamento di alcuni siti internet italiani. Adesso che la mia scarpa è priva … Continue Reading

La Seduta

Mi ritrovo in una stanza piena di adolescenti. Le ragazze son tutte truccate benissimo, sbattono le ciglia (mi sembrano più lunghe del normale) mentre accavallano le gambe. Io non riesco ad accavallarle dal 1996, provo a fare uno sforzo e sento un punto della cucitura dell’interno coscia saltare, (maledetti pakistani con tutti i centesimi che … Continue Reading

Odaiba

Quando parliamo di tecnologia, la cosa mi appassiona più o meno come potrebbe appassionarmi il sapere tutti nomi dei vermi di un negozio di pesca. Poi un giorno mi ritrovo in Giappone, (ci sono venuta intenzionalmente non ci sono finita per sbaglio come i protagonisti di  The Hangover), prendo la monorotaia e viaggio con il naso … Continue Reading

Milford Sound

Una delle mete più conosciute della Nuova Zelanda e probabilmente la più spettacolare. A dir la verità a me ha emozionato molto meno delle aspettative ma questo non conta infondo. Il fiordo Milford Sound si estende per quindici chilometri, l’acqua scorre incastrata tra pareti di roccia ripidissime ricoperte da foreste verdi, alcune arrivano sino a … Continue Reading