Autore: Monica Dematté

Personalmente non amo le pagine lucide perché sono abituata a sottolineare durante la lettura e a prendere appunti a margine inoltre, la luce della lampada crea sempre un fastidioso riflesso che mi distrae ma, stavolta devo ammettere che, questa rilegatura è eccelsa. Le foto che accompagnano i capitoli sono molto belle e sicuramente su questo tipo di carta i colori ne guadagnano.

Il sottotitolo mi ha incuriosito moltissimo: storie vere di maestri del tè, monaci guerrieri, calligrafi, giramondo e altri ancora. Dematté ci racconta i suoi anni trascorsi in Cina regalandoci in brevi capitoli, tutta l’eleganza delle antiche tradizioni. Una donna che tutti vorremmo come amica (o almeno io mi reputerei assai fortunata) perché piena di entusiasmo, intelligente, curiosa, gentile e di straordinaria cultura. Tutti quelli che le gravitano intorno hanno, come lei, molto da insegnare.

Grazie a questa sua raccolta di segreti della tradizione cinese, di luoghi nascosti, di alberi secolari e preziose foglie di tè, ci si immerge in un mondo lontano nello spazio e nel tempo. La Cina muta capitolo dopo capitolo e l’autrice riesce a presentarci in maniera attenta, critica e acuta, la realtà della vita quotidiana in Oriente.

Tra tutti i personaggi descritti ho amato moltissimo il Signor Ma, un uomo che mi provoca una certa invidia a causa del suo meraviglioso temperamento e dell’approccio che ha con l’esistenza.

Mi hanno fatto sorridere le incursioni in casa per la lettura dei contatori e, mentre lo descriveva, ho immaginato il sapore del tè più raro al mondo.

D’altronde l’ho sempre pensato: chi vive di arte ed è circondata da artisti, non può che avere una percezione ed una sensibilità più spiccata del mondo e dell’animo umano infatti, questo è uno di quei libri al quale si deve concedere tutta l’attenzione meritata mentre lo si legge per poter godere di ogni singola parola ed insegnamento. E poi…è ricco di curiosità interessanti.

Sapete ad esempio, che ci sono bachi che mangiano foglie di tè e si può fare un’infusione con il loro sterco per ottenere una bevanda altrettanto pregiata? E.. avete presente i rumorosi mercati nei quali si vende di tutto? Ecco, i venditori si mettono d’accordo con i potenziali acquirenti infilando le mani sotto ad un telo e facendo cenni (immagino numeri con le dita) di nascosto, così gli altri astanti non possono assistere alla contrattazione.

Dagli anni ’80 Monica vive in Cina alternando periodi di lunghi soggiorni a brevi visite, questi racconti sono frutto della sua esperienza e formano un diario di viaggio lungo decenni che raccoglie le esperienze più insolite e più emozionanti facendoci scoprire la difficoltà di un viaggio in treno e l’entusiasmo dell’incontro con un monaco, le salite infinite su strettissimi gradini scavati a strapiombo nella roccia e la forza di chi si oppone alle vessazioni di uno Stato che pretende l’annullamento dell’umanità. Un libro davvero completo e ben scritto, che mi ha fatto riflettere e che mi ha regalato momenti di elegante bellezza.

“…il presente è l’unica realtà, l’unica dimensione che ci viene concessa, e rinunciarvi può farla rimpiangere per sempre…”

 

https://amzn.to/3xEYpWh

You May Also Like

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *