“Sarà vero? dopo Miss Italia avere un Papa nero, non me par vero. Un Papa nero che ascolta le mi canzon in venezian perchè s’è vero African …”

Cantavano in veneziano i Pitura Freska  agitando i lunghi rasta in Piazza San Marco con delle riprese che (per restare in tema con l’ambiente circostante) facevano venire il mal di mare!

Dagli anni Ottanta lo stiamo ancora aspettando ma, in compenso, se ancora il Papa non si è fatto vedere, possiamo incontrare un suo ‘superiore’: la Madonna nera.

Lo dico con lo stesso tono di mistero e gravità che assumeva la zingara (dell’omonimo programma televisivo) quando annunciava la Luna.

Ebbene sì, una Vergine nera si trova nella splendida chiesa di Notre-dame la Daurade a Tolosa ed è a lei che si rivolgono le donne che agognano di rimanere incinta.

Piccola ed elegantemente vestita, è un’icona per la città, tanto da avere molteplici cambi di abito (come una Barbie sacra) a seconda delle stagioni liturgiche, addirittura vari stilisti come per esempio Christian Lacroix, realizzano per lei abiti su misura scintillanti e finemente ricamati come fosse una vera star.

La chiesa si trova sulle sponde del fiume Garonne in uno dei quartieri più belli della città. E’ piccola e sfavillante, con dei colori che ti riempiono gli occhi! Dall’azzurro al viola al dorato, ci sono mille sfumature e sembra quasi di stare in un mondo di fantasia.

Ma perché è nera? Non si sa precisamente, suppongo in epoca medioevale, la statua della Vergine si annerì a causa del fumo dei molti ceri depositati dai fedeli che le chiedevano la grazia. Nel mondo di Madonne nere ce ne sono circa 745. A dire il vero non è stato fatto un censimento di recente, ma suppongo che non siano aumentate dall’ultima volta che le hanno contate, comunque…questa piccola statua è senza dubbio la più sfarzosa e, dall’alto del suo altare variopinto, sembra proprio…la rock star delle Madonne nere.

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *