Quando mi saluta qualcuno che non riconosco.
Quando salgo sulla bilancia e scopro che non ho perso un cazzo ma….manco preso!
Quando a fine lavoro mi chiedono di restare.
Quando dopo essere andata in bagno mi chiedono: “ma che sei stata in bagno?”
Quando arrivo alla cassa, non ricordo il pin del bancomat e la fila è bella lunga.
Quando ho detto una cazzata ma hanno tutti capito a metà.
Quando mi chiedono di uscire e candidamente informo di avere il cagotto e di non potere proprio, mmm, già…peccato..la prossima volta vengo di sicuro.
Quando mangio l’insalata e sorrido all’amica per farmi dire se ho del verde tra i denti.
Quando l’amica dice di no e mi sorride con un cesto di rucola tra incisivo e canino.
Quando mi spiegano la strada e faccio finta di aver capito.
Quando mi chiedono se ho iniziato la dieta e mancano due giorni a Natale.
Quando “minchia mi stai proprio sul cazzo” ma me lo nascondo piuttosto bene.
Quando… la sera prima fagioli e minestrone e al mattino incontro i vicini sul pianerottolo .
Quando trovo un centesimo a terra e penso…sono ricca!
Quando succede l’irreparabile e posso sfoderare il mio rombante “te l’avevo detto!”
Quando al semaforo quello davanti a me si scaccola pensando che non lo vedo.
Quando al semaforo quello dietro a me si scaccola pensando che non lo vedo.
Quando qualcuno mi chiede se ho già fatto quello che mi aveva chiesto…e io non so di che accidenti stia parlando.
Quando il dentista mi chiede se ho regolarmente usato il filo interdentale.
Quando lavo il maglioncino di cachemire in lavatrice e poi mi torna in mente che bella silhouette avevo a sei anni.
Quando gioco a memory con un bambino e so benissimo che il trenino non è sotto la carta che sta per girare.
Quando al banco c’è un unica mozzarella e quello dopo di me ne decanta la bontà sperando che nessuno gliela freghi e io me la compro perché ‘son due ore che mi spacchi i timpani mo magnate stoca..’
Quando ho fame e passo davanti ad una pasticceria.
Quando con il cellulare in mano mi chiedono l’ora.
Quando compro un cono gelato e lo lecco con avidità prima che gli amici con la paletta in mano riescano ad avvicinarsi per assaggiare i miei gusti.

#cazzoridi

You May Also Like

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *