Autore: Tiziano Terzani

Straordinario.

Un libro così vorresti fagocitarlo per poterlo tenere con te assimilandone ogni fibra ed ogni parola.

A metà lettura mi sono chiesta il motivo per cui non lo avessi affrontato prima. Probabilmente è uno di quei testi che si leggono solo quando è tempo di leggerli; uno di quei libri che ti chiamano a sé come sirene incantatrici in mezzo al mare. Non sei tu ad averlo scelto è lui che ti ha cercato.

Una lettura che andrebbe fatta nelle aule scolastiche al posto di tutti quegli autori del passato spesso sovrastimati e, a parer mio, poco utili.

‘Un altro giro di giostra’ è un pot pourri di culture diverse, di religioni, di filosofie, è un viaggio dentro un viaggio racchiuso in un altro viaggio.  In un momento in cui la vita sembra star per finire la sua corsa, si intraprendono nuovi sentieri alla ricerca di un modo che permetta di capirne il significato. Non una ricerca di tempo bensì, una ricerca di valore.

L’Occidente e l’Oriente, la voglia di solitudine e il bisogno di compagnia, l’equilibrio interiore e quello con la natura, la sofferenza e l’amore. Cinquecento e più pagine di vita vera, riempita sino all’orlo come un bicchiere da concedere ad un assetato.

La sincerità e la pacatezza con la quale scrive ti fa avvicinare moltissimo a Terzani uomo più che allo scrittore. Perciò ti muovi insieme a lui dall’appartamento di New York, verso il parco dove è solito passeggiare, prendi con lui l’aereo per L’India, vedi coi suoi occhi la Thailandia, Hong Kong, le Filippine e l’ Himalaya. Difficile scrivere quali siano i passaggi preferiti, sono così tanti i temi trattati, le sensazioni che ha condiviso e che ha procurato, che alla fine anche tu ti senti un po’ persa e un po’ riscoperta.

“…Volevo essere quel che ho sempre voluto essere: esploratore. Non più del mondo esterno, ma del mondo che da sempre i saggi di tutte le culture dicono essere dentro ognuno di noi…”

Un uomo forte, saggio, umile e in cerca di risposte, Terzani con questo diario di viaggio ci regala una visione della vita più giusta, più sincera, più vera.

“…La morte ci toglie tutto. Se riuscissimo ad alleggerirci prima ci sentiremmo più liberi…”

 

 

Se vuoi acquistare il libro: https://amzn.to/3K7ayZU

You May Also Like

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *