Uno dei luoghi del Canada che ho amato maggiormente. Come si fa a non restare a bocca aperta come un baccalà? Per due volte al giorno qui si verifica qualcosa che ha dell’incredibile. Non è magia, non c’è trucco e non c’è inganno: l’acqua prima c’è e poi, scompare!

Nemmeno con le foto si può descrivere l’eccezionalità dell’evento. La mattina arrivi sulla costa della Baia di Fundy, con le sue rocce rosse e una rigogliosa vegetazione poi, dopo poche ore, passeggi laddove c’era l’acqua. Ben 15 metri di profondità che vengono come risucchiati,  spazzati via e nascosti sotto il tappeto.

Per chilometri e chilometri l’acqua scompare, ti viene quasi il dubbio ‘ma non è che me la sono sognata?’

Le rocce hanno delle striature orizzontali che ricordano i Pancakes Rocks neozelandesi, proprio grazie alle maree e all’acqua che le accarezza in questo continuo andirivieni, ha eroso la pietra donandole questa  forma affusolata e rigata.

Vengono chiamate “Flowerpot rocks” e, in effetti, non è difficile capire il perché, guardando gli alberi verdi che spuntano fuori dal centro delle rocce, il paragone con un vaso di fiori è lampante.

La Terra respira, eccome se respira!

Qui, in questa parte del mondo, possiamo vederlo con i nostri occhi. Altro che Alvin e gli scoiattoli parlanti, questo mondo è il vero Super Star.

Faccio un tour in canoa, l’acqua sta già calando e ci da la possibilità di raggiungere un lembo di spiaggia. Prendiamo il largo e scivoliamo lungo la costa passando tra insenature e strettoie e ci spingiamo più lontano remando in mezzo a un oceano che sembra un’enorme tazza di cioccolato al latte.

Fa strano vedere la terra nuda, sola e spoglia. Immagino abbia freddo senza l’acqua a ricoprirla e proteggerla. Dopo un’ora in mare torniamo al punto di partenza ma fatichiamo a riconoscerlo. Le rocce sono riemerse e la spiaggia è parecchio più estesa. Molte persone sono scese lungo il sentiero e passeggiano sul terreno morbido.

Se siete da queste parti, consiglio di venire a trascorrere l’intera mattinata qui, quando vi ricapita di poter giocare a nascondino con l’oceano?

You May Also Like

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *