Quando penso all’Inghilterra mi viene subito in mente  lo splendido cottage del film ‘The Holiday’ con Cameron Diaz, Kate Winslet, Jude Law e Jack Black. Avete presente? Quella piccolissima casetta nelle campagne inglesi, con il cancellino in legno, il tetto un po’ incurvano, le pareti di roccia, il camino, le poltrone paffute e la vasca da bagno accanto alla finestra che affaccia sui campi innevati. Uno splendore.

A Kingham ci passo per caso, mentre percorro le sue strade dritte e pulite, non riesco ad evitare le brusche frenate davanti ad ogni casa simile a quella del film e, ogni volta, scendo la fotografo e resto in piedi davanti a lei ad ispezionarla in ogni sua elegante ruvidità con gli occhi innamorati.

Tra una sosta e l’altra ci siamo imbattuti in due dei ristoranti più accoglienti e deliziosi della zona: The Kingham Plough e il Nightingale Spetchley. Quanto di più tipico si possa trovare: un arredamento da riviste patinate, clienti autoctoni coi capelli bianchi, donne con i vestiti a fiorellini e uomini con la camicia nei pantaloni color cachi.

Non amo stare a lungo seduta al tavolo di un ristorante ma, in posti come questi, ci starei anche per ore, gustandomi l’atmosfera, la bellezza dei quadri alle pareti, i colori dei tappeti che ricoprono il parquet scricchiolante, la musicalità dell’inglese parlato velocemente e sottovoce degli altri clienti, approfittando della comodità delle sedie in legno coi braccioli e gustando un buon whisky sorseggiato nel giardino esterno mentre il fresco vento serale ti costringe a trovare conforto tra le braccia di un maglione morbido.

Se il viaggiare in Inghilterra alla scoperta dei suoi piccoli centri abitati e delle romantiche campagne è già appagante di suo, poter godere di soste come queste rende tutto ancora più magico.

You May Also Like

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *